• Aut viam inveniam aut faciam

Approfondimento del Catechismo della Chiesa Cattolica, Giubileo della Misericordia e tanto altro ancora.

RELIGIONE

Premio Res Magnae per la letteratura arrivato alla seconda edizione, Rivista di latino Hebdomada Aenigmatum.

CULTURA

Tutti i progetti che abbiamo realizzato o in fase di realizzazione, le attività su cui siamo coinvolti anche con altri soggetti.

SOCIETA'

I convegni svolti trattando temi relativi alla Criminalità organizzata, alla corruzione coinvolgendo anche le istituzioni.

DIRITTO E LEGISLAZIONE

Convegni sulla Business Intelligence, Criminalità organizzata, temi aperti sulla Corruzione e competitività delle imprese.

CENTRO STUDI

Video Backlight

La video rubrica mensile per comprendere la società, il mondo dell'economia e delle istituzioni. Un utile punto di riferimento informativo e di riflessione per discutere di argomenti cruciali per il futuro del Paese.

Tutto raccontato direttamente dai principali esponenti del mondo imprenditoriale, finanziario, bancario, accademico, istituzionale e culturale/artistico, intervistati dal Presidente Marco Italiano.

COMUNICATO STAMPA

Solidarietà, tolleranza e comprensione dell’altro. Sono questi i temi che hanno fatto da sfondo alla cerimonia di premiazione del Premio Letterario Res Magnae 2015 “Libri di qualità nello spirito del tempo”, andato in scena ieri a Roma presso la Sala del trono di Palazzo Altieri a Piazza del Gesù sede del Banco Popolare.

Davanti a un pubblico numeroso, sono stati premiati i tre autori vincitori. Per la sezione “Cultura del Sud”, la targa di riconoscimento è andata a Daniele Biella, autore di “Nawal, l’angelo dei profughi” (casa editrice Paoline). Il giornalista, da anni impegnato sul fronte sociale, intervistato da Romano Cappelletto, dell’Ufficio Stampa Paoline, ha spiegato come la protagonista del libro sia un personaggio autentico, una giovane studentessa che fa volontariato e che si è fatta carico, con continuità e dedizione, di un compito molto difficile: aiutare le persone in mare: «È un esempio di ciò che può essere una persona quando si mette in gioco per dare umanità».

COMUNICATO STAMPA

 

L’Associazione Res Magnae in collaborazione con il Banco Popolare, con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dell’Ambasciata Portoghese in Italia, dell’Ambasciata Portoghese presso la Santa Sede e della Polizia di Stato, con il sostegno della Capitaneria di Porto,  è lieta di annunciare i vincitori del “Premio Letterario Res Magnae 2015”:

-          Sezione “Cultura dell’Incontro”, vincitore José Tolentino Mendonça con La mistica dell’istante – Tempo e Promessa(casa editrice Paulinas Editora - Portogallo, Vita e Pensiero - Italia):

“Esiste una mistica da praticare nel qui e ora della vita, che parte dall’uomo tutto intero, anima – certo – ma anche corpo, sensazioni, relazioni. È la ‘mistica dell’istante’, che riconosce come portali d’ingresso del divino nella nostra vita i cinque sensi, quanto di più concreto e corporeo ci caratterizza. Perché l’istante è il contatto fra le infinite possibilità dell’amore divino e l’esperienza mutevole dell’umano. È il fango in cui la vita si modella e si scopre. È il fragile ponte di corda che unisce il tempo e la promessa”.

 

-          Sezione “Cultura del Fare”, vincitore Giampaolo Trevisi con Fogli di Via (casa editrice EMI - Editrice Missionaria Italiana):

“Venti racconti nati dall’esperienza quotidiana dell’autore con la clandestinità, oggi a capo della squadra mobile della questura di Verona. I protagonisti sono donne e uomini con volti e sentimenti, concretezza e tenerezza, responsabilità e solidarietà. L’autore lascia il suo posto e passa dall'altro lato della scrivania e così nasce un libro che si legge tutto d'un fiato scritto per superare quella fase di stallo, di contrapposizioni e di pessimismo che non serve a nessuno e non costruisce futuro”.

 

-          Sezione “Cultura del Sud”, vincitore Daniele Biella con Nawal - L'angelo dei profughi (casa editrice Paoline):

“Se le persone che viaggiano con i barconi della morte nel Mediterraneo hanno un angelo, il suo nome è Nawal. Se i funzionari dell'Operazione Mare nostrum e le Capitanerie di porto di tutto il Sud Italia devono ringraziare qualcuno per facilitare il loro compito, ovvero il salvare più vite possibili, devono dire grazie a Nawal. Se i giornalisti possono fare il loro mestiere raccontando per filo e per segno quello che accade, superando anche i silenzi e le attese delle risposte istituzionali, lo si deve a persone come Nawal”.

 

La cerimonia di premiazione avrà luogo il 19 Novembre alle 18:30 presso la sede del Banco Popolare in Palazzo Altieri, piazza del Gesù, 49 Roma.     

   

             

 

  

COMUNICATO STAMPA

 

L’Associazione Res Magnae ha organizzato per mercoledì 23 novembre 2016 dalle ore 18:30 presso la Sala del Trono di Palazzo Altieri

(II piano sede Banco Popolare) in piazza del Gesù, 49, la terza edizione del Premio Letterario Res Magnae.

 

Nel corso dell’evento, in collaborazione col Banco Popolare, saranno premiati gli autori nella linea d’azione dell’Associazione Res Magnae:

 

  • Sezione “Cultura dell’Incontro”, vincitore Padre Francesco Occhetta con La Giustizia Capovolta (casa editrice: Edizioni Paoline);

 

  • Sezione “Cultura del Fare”, vincitore Luigino Bruni con La foresta e l’albero. Dieci parole per un’economia umana (casa editrice Vita e Pensiero);

 

  • Sezione “Cultura del Sud”, vincitore Mimmo Gangemi con Un acre odore di aglio (casa editrice Bompiani).

 

   

             

 

  

Video Backlight

 

         
Ultimi video....        

 

Newsletter Res Magnae

Vuoi conoscere e partecipare ai nostri eventi? Iscriviti alla nostra nwsletter.

Login Form